Sono oltre 200 i Volontari Donatori, Soci Donatori e Donatori non Soci che costituiscono il GRUPPO DONATORI SANGUE della Fratellanza Militare Firenze.

Migliaia di sacche di sangue donate nei quattro principali Centri Trasfusionali Ospedalieri di Firenze hanno contribuito a migliorare le cure e salvare vite umane.

Unisciti a questo gruppo, diventa anche tu un donatore di sangue! Chiamaci ti guideremo in ogni passo.

DOVE DONARE

È possibile donare nei 4 Centri Trasfusionali Ospedalieri di Firenze: Meyer, Careggi, S. Maria Annunziata e S. Giovanni di Dio (Torregalli).

PERCHÈ DONARE

Il bisogno di sangue e dei suoi componenti è in costante aumento a causa dell’invecchiamento della popolazione e di cure sempre più numerose e nuove. Il sangue è indispensabile per moltissime terapie e non solo nelle situazioni di emergenza. La donazione è anonima, non sai a chi doni il tuo sangue, ma spesso salva una vita, il sangue è indispensabile per molti tipi di malati, da quelli oncologici e alle persone che hanno emorragie importanti per traumi, interventi chirurgici, tra cui i trapianti, o durante il parto.

Ricorda: donando il sangue hai le analisi gratuite dei principali esami ematici; se si ha l’esigenza di esami ematici particolari, che solitamente non vengono svolti sui campioni di sangue donato, se ne può fare richiesta (previo pagamento del ticket, se dovuto).

CHI PUÒ DONARE

Se hai un’età compresa tra i 18 e 65 anni e hai un peso corporeo superiore a 50 kg puoi diventare donatore di sangue.

Prima di diventare donatore e ad ogni donazione verrai sottoposto ad una visita medica che garantisce la tua sicurezza.

CHI NON PUÒ DONARE

Chi ha contratto, anche in passato, un’epatite virale di tipo B o C (epatiti che tendono a persistere nel tempo e vengono trasmesse attraverso il sangue); chi fa uso abitudinario di sostanze stupefacenti; chi fa uso eccessivo di bevande alcoliche (alcolisti cronici); chi soffre di patologie cardiovascolari importanti.

Sono causa di sospensione temporanea quelle condizioni per le quali, trascorso il periodo di non idoneità, si può riprendere l’attività di donazione, ad esempio: sindrome influenzale, faringite (mal di gola), gastroenteriti, alcuni tipi di terapia (antibiotici), interventi chirurgici ed odontoiatrici, viaggi in zone tropicali, se si effettuano viaggi all’estero è sempre meglio accertarsi di poter effettuare la donazione, tatuaggi e piercing recenti, ciclo mestruale.

PRIMA DEL PRELIEVO

Il donatore dopo aver compilato un questionario informativo sarà sottoposto ad una visita in modo da tutelare sia il donatore che il ricevente.

È possibile e a volte consigliabile fare una leggera colazione prima della donazione evitando latte e derivati, specie se ci si sottopone alla donazione di multicomponenti.

DOPO LA DONAZIONE

Il Centro Trasfusionale offre la colazione. A richiesta, viene rilasciato ai lavoratori dipendenti un certificato che dà diritto alla giornata di lavoro retribuita. Un analogo documento per gli studenti dà diritto ad una assenza giustificata (informarsi presso la propria scuola).

AgenDONA

La Fratellanza Militare può prenotare la donazione tramite un servizio online presso i quattro principali Centri Trasfusionali Ospedalieri di Firenze e volendo in qualunque altro Centro Trasfusionale della Regione Toscana. Contatta il Responsabile del Gruppo Donatori di Sangue al numero 05526021, per email leonvi@alice.it o su Facebook – Gruppo Donatori Sangue oppure contattando l’ambulatorio della Fratellanza Militare Firenze in Piazza San Salvi 4 al numero 055 671388 il martedì e giovedì dalle ore 10,00 alle 11.00.

DONIAMO INSIEME

Periodicamente cerchiamo di organizzare momenti di approfondimento e divulgazione sul tema della donazione ai quali potrai partecipare anche tu e contribuire a diffondere la cultura della donazione.

In base alle esigenze dei donatori cerchiamo di facilitare l’incontro e la donazione in gruppo presso i centri trasfusionali, garantendo il trasporto con i nostri mezzi e volontari.

INFORMAZIONI UTILI

QUANTI TIPI DI DONAZIONI ESISTONO?

La donazione di sangue intero è la forma di donazione più frequente.

Permette di prelevare allo stesso tempo tutte le componenti del sangue: globuli rossi, globuli bianchi e piastrine che vengono separati in seguito. Vengono prelevati 450 ml ad ogni donazione.

La donazione in aferesi permette di prelevare un solo componente del sangue per mezzo di un macchinario che separa le cellule mentre gli altri componenti vengono infusi di nuovo al donatore.

È ugualmente possibile prelevare 2 componenti simultaneamente, si parla allora di donazione multicomponenti. Nel complesso la donazione dura 30-50 minuti, il sangue viene prelevato, filtrato e poi reintrodotto privato di plasma e/o piastrine.

OGNI QUANTO TEMPO SI PUÒ DONARE?

Il numero massimo di donazioni varia a seconda del tipo di donazione (sangue intero, plasma o piastrine).
Per il sangue intero sono previste:

  • 4 donazioni all’anno (2 per le donne in età fertile) con un intervallo minimo di 90 giorni fra una donazione e l’altra (D.M. 3/3/2005).
  • 2 donazioni all’anno per le donne in età fertile con un intervallo minimo di 90 giorni fra una donazione e l’altra (D.M. 3/3/2005).
  • Per le donazioni in aferesi si può donare ogni 15 giorni.

QUANTO TEMPO OCCORRE PER REINTEGRARE IL SANGUE?

La parte liquida (plasma) viene ricostituita nell’arco di poche ore; la parte corpuscolata (globuli rossi, globuli bianchi, piastrine) viene ricostituita in pochi giorni.

Statuto